Excite

Sciopero benzinai sospeso: i problemi restano

  • infophoto

Nessuno si ferma, le pompe restano aperte. Decisiva la mediazione del Governo per scongiurare lo sciopero dei benzinai previsto per il prossimo fine settimana. Diverse le questioni sul tavolo, con una serie di problemi ancora insoluti.

Possiamo respirare...

Un week-end caldo in tutti i sensi: sospiro di sollievo, infatti, per tutti quegli Italiani che tra il 4 e il 5 di Agosto si metteranno in marcia per il primo importante esodo vacanziero. Temevano di rimanere ore in fila sotto al sole cocente, ma le cose - per fortuna - andranno diversamente. Il Ministero dello Sviluppo Economico s'impegna sin d'ora a riaprire dalla prossima settimana la trattativa con le compagnie petrolifere sugli aspetti retributivi dei gestori degli impianti.

La situazione

Le organizzazioni dei gestori delle pompe di benzina parlavano, nel dettaglio, di oltre 120mila posti di lavoro, oltre ad un servizio essenziale e capillare alla collettività, messi a repentaglio da politiche commerciali e di prezzo dell'industria petrolifera che penalizzano lavoratori e consumatori. Una dose pesante, rincarata dalla richiesta di comportamenti industriali equilibrati, non più ingiustificatamente violenti e, soprattutto, rispettosi della legislazione vigente. a tutto questo - e non vi era alcun dubbio a proposito - vanno ad aggiungersi i "week-end con lo sconto": le associazioni dei gestori di pompe di benzina lamentavano la politica degli sconti durante i fine settimana, che avrebbero danneggiato la categoria stessa. Come mai, ad esempio, le stazioni di rifornimento autostradali sono sempre escluse da questo genere di "vantaggi"?

Una tregua momentanea

I problemi al momento rimangono, ma si sta lavorando per risolverli: i contratti tra gestori e compagnie sono da rivedere in base al decreto legge sulle liberalizzazioni, mentre un altro punto di discussione è relativo alle commissioni di pagamento mediante carte di credito e bancomat, ritenute ancora troppo alte dagli esercenti. Finalmente dovrebbe presto sorgere un tavolo di discussione, con la speranza che in futuro non vengano organizzati altri scioperi. Come al solito a svantaggio di chi viaggia, per lavoro o per vacanza. Scopi entrambi estremamente nobili e legittimi, dopotutto.

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017