Excite

Sorpasso alla crisi e vendite sù del 12 per cento: per Ferrari nove mesi record

  • YouTube

Fernando Alonso non si arrende, soffre, lotta e aspetta l'ultimo GP per ammainare la bandiera e gettare la spugna. Una crisi che, tuttavia, non preoccupa l'azienda Ferrari: le vendite del primo semestre fanno registrare un 12% di ricavi in più, e questo in Europa, Usa ed Estremo Oriente. In Italia, invece...

Più veloce della crisi!

In questo momento di crisi parlare di vendite che vanno a +12% significa registrare un piccolo miracolo commerciale. Anzi, un gigantesco miracolo. Numeri che fanno impressione e fanno, dopotutto, riflettere sui vari tentativi di risanamento di questa gloriosa azienda. La Ferrari sta andando forte, va più veloce della crisi, sbaraglia la concorrenza in tutto il mondo: mercati non proprio floridi per il mondo dell'auto, come gli Usa, che si confermano leader con il 26% delle vendite. In Inghilterra il Cavallino fa un vero capolavoro, riuscendo ad incassare un +37%, con 504 vetture; in Germania si conferma il trend positivo con 534 consegne (+9%) consolidando una posizione di primato a livello europeo.

Guarda il video della F12 Berlinetta

Dalla Cina con furore...

In Estremo Oriente si vola sulle ali dell'entusiasmo. Lo si sapeva, del resto il Museo Ferrari di Shanghai è ormai una piacevolissima realtà a 360°. La Cina, in generale, continua a salire (+7%) con 566 vetture, e non delude neppure il colosso Giappone, con 214 consegne (+20%).

L'Italia piange: che dice Montezemolo?

Le vendite nel nostro paese sono calate del 49%, a 238 vetture. Cattivo risultato per Ferrari, ma c'era da aspettarselo. Bisogna salvaguardare l'azienda, il brand, non pensare solo o soprattutto al mercato italiano. La crisi economico-finanziaria dei nostri mercati attacca Maranello, da tutte le parti. I risultati sono netti, abbastanza sconfortanti: come ha detto il presidente, Luca di Montezemolo, tale calo è dovuto in parte alla crisi, ma anche a un clima ostile ai beni di lusso che sono stati e sono tuttora una risorsa importante per il Paese.

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017