Excite

Tagli in arrivo alla polizia stradale: presto chiusi 43 distaccamenti

La sicurezza, almeno sulle strade, è destinata a diventare un pio desiderio: dei 200 distaccamenti della polizia stradale presenti in Italia 43 stanno per essere chiusi. Al Ministero dell'interno sostengono che la parola d'ordine è "razionalizzazione" e "accorpamento", ma in pratica si può tradurre con "tagli", perchè difficilmente si riusciranno a fare degli accorpamenti realmente efficaci: non si può infatti spostare d'imperio del personale da un territorio ad un altro (bisogna in qualche modo tenere conto delle esigenze dei lavoratori) e il risultato sarà che alcune zone rimarranno del tutto sguarnite, mentre altre rimarranno a pieno organico.

Gli effetti sono facilmente immaginabili: già ora, percorrendo la rete stradale e autostradale italiana, si ha l'impressione che i controlli di fatto NON ci siano (non è proprio solo un'impressione: le pattuglie sono solo 513.016 su 33.500.000 veicoli circolanti!), dopo la riduzione dei distaccamenti trovare una pattuglia diventerà un'impresa pressochè impossibile. Oltretutto sono destinati ad essere ridotti sopratutto i controlli sulla rete statale e provinciale, quella a più alto tasso di incidenti mortali (6,3% di incidenti mortali ogni 100 incidenti rilevati).

Da notare che questo non è solo il solito falso allarme: per 15 distaccamenti la decisione è già stata presa, per gli altri arriverà in giornata. Il rischio - assai concreto - è che questo ridimensionamento si traduca immediatamente in più morti. Un conto veramente amaro da pagare in nome del risparmio.

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017