Excite

Toyota, difetti a iniezione e freni: ritirate quasi 2 milioni di auto, "a casa" anche Lexus, Noah e Crown

  • Getty Images

La casa costruttrice giapponese Toyota ha disposto, a scopo precauzionale dopo segnalazioni e studi tecnici approfonditi condotti sui veicoli in circolazione, il ritiro di circa un milione e settecentocinquantamila auto.

Toyota interviene sulla produzione: ritirati 6 milioni di veicoli, rischi alla sicurezza

Motivo ufficiale del richiamo di un numero così elevati di vetture, tra le quali spiccano fiori all’occhiello della produzione nipponica come Lexus, Crown e Noah, i problemi di tenuta del sistema frenante e dell’iniezione riscontrati in sede di verifiche incrociate nel tempo.

Già tre volte, nel corso del 2014, la prestigiosa azienda automobilistica, affermatasi con diversi modelli negli ultimi anni nel ruolo leader del mercato delle quattro ruote a livello mondiale, aveva deciso di riportare in fabbrica centinaia di migliaia di veicoli, giudicati difettosi o pericolosi per la sicurezza di conducenti e passeggeri.

(La bella popstar Beyoncè testimonial della Toyota: il video della campagna Get Going)

Ad aprile erano state per la precisione 6,39 milioni le auto ritirate dalla Toyota a causa di un imperfetto funzionamento di alcune componenti di fondamentale importanza, mentre nello scorso giugno la stessa sorte era toccata ad oltre due milioni e trecentomila vetture dotate di airbag non adeguato agli standard di sicurezza moderni.

I vertici aziendali asiatici, anche in questo caso come nelle precedenti occasioni, hanno precisato di aver prevenuto problemi agli automobilisti disponendo il richiamo “a casa” delle macchine, senza che vi fossero stati incidenti determinati dai difetti riscontrati e denunciati dagli stessi produttori.

L’intervento tempestivo sulle auto “sospette”, tengono a sottolineare i massimi responsabili della Toyota, consentirà ai costruttori di apportare le modifiche e i miglioramenti opportuni al meccanismo dell’iniezione ed ai freni delle Crown, delle Lexus e delle Noah ritirate, evitando qualsiasi tipo di rischio in chiave futura ai proprietari delle vetture.

Anche altre note case produttrici, pochi mesi fa, avevano dovuto ricorrere a simili provvedimenti per scongiurare pericolose conseguenze sulla guida di milioni di automobilisti in precedenza non al corrente dei problemi presentati dai veicoli di loro proprietà.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017