Excite

L'auto si guida da sola, arriva il pilota automatico: da Google Car a Volvo Sartre

  • YouTube

Un paio di mesi fa avevamo parlato della Volvo SA.R.TR.E., Safe Road Trains for the Environment (convogli stradali sicuri per l'ambiente), ovvero l'auto senza pilota. La tecnologia continua a sposare la sicurezza e, così, da Usa e Germania va a perfezionarsi la "guida autonoma". Laser e GPS e la macchina si muova da sola...

Dalla Prius di Google all'Audi TTS

Se pensiamo ai vantaggi, non ne usciamo più. Toyota, Volkswagen e Audi lo hanno capito. L'auto che si guida da sola è una rivoluzione su quattro ruote: laser, GPS, radar e wireless gli elementi che riescono a coniugare sicurezza e innovazione tecnologica. Una vettura che fa tutto da sola, comoda no? Tutto questo per attività svariate, dalla semplice lettura dei quotidiani alla possibilità di inviare sms o mail, senza alcun problema, senza dover per forza fare una sosta per strada. Negli Usa tutto questo è già realtà, mentre in Germania iniziano i primi, concreti, esperimenti. Andiamo dalla già nota Prius di Toyota (Google car) all'Audi TTS. Senza dimenticare la Volvo SARTRE.

Toyota & Google, avanti senza pilota!

E' giapponese, si chiama Toyota. Ma non è un'auto normale: ha sposato Google e la Prius ha cambiato aspetto. Sopra il tetto, un lidar, un sistema di 60 laser che eseguono quasi mille rotazioni al minuto, riproducendo in una mappa tridimensionale ciò che circonda l'auto in un raggio di oltre sei metri. Lo specchietto retrovisore interno è accompagnato da una videocamera che "vede" semafori, cartelli stradali, pedoni, ciclisti e tutto il resto. Sulla ruota posteriore sinistra, un sensore che rileva i movimenti dell'auto, individuandone (grazie al GPS) l'esatta posizione in ogni istante. Infine, ben 4 radar: tre anteriori e uno posteriore, che determinano la distanza dagli ostacoli.

Hands-off + feet-off (e si risparmia...)

Titolo che sembra un'equazione algebrica. La Google car di Toyota è una Prius che si muove grazie al computer di bordo, ergo senza le mani e senza i piedi del pilota-conducente. Nota bene: tale guida autonoma consente di ridurre il consumo di carburante fino a circa il 50% in determinate situazioni (allo stesso modo, si riducono anche i tempi di viaggio, perché il traffico diventa "intelligente").

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017