Excite

Si fa presto a dire Vespa 150

Vespa 150. E potremmo anche fermarci qua, visto che si parla di storia, di un cavallo di razza del marchio Piaggio. Un simbolo delle due ruote italiche che quest'anno, 2011, si affianca pure ad un anniversario importante, in bianco, rosso e verde.

Andiamo con ordine, però. Un numero, il 150, che ci porta a fare un pò di storia. La Vespa 150 GS VS1/5 nasce nel 1955: l'idea era quella di rendere lo scooter di Pontedera competitivo con le piccole motoleggere dell'epoca, raggiungendo i 100 km/h. Un motore potente, con carburatore direttamente innestato sul cilindro, mentre la carrozzeria è rastremata per una migliore penetrazione nell'aria.

Nel 1959 Piaggio mette in produzione la Vespa 150 VBA: telaio di nuova concezione  derivato dalla 125 del '58. Una innovazione di rilievo: il motore ad aspirazione a valvola rotante. Due anni dopo arriva la Vespa 150 VBB1. Dalla VBA eredita il motore, che già aveva subito importanti modifiche: viene qui introdotta la quarta marcia.

Vespa P-X (nelle motorizzazioni 125, 150 e 200) fu una grande rivoluzione in casa Piaggio. Già nel 1977 incarnava la vespa del futuro: nuova carrozzeria, diversa piega del manubrio, forcella anteriore rivisitata con dispositivo antiaffondamento, agile e scattante. Forse proprio in quegli anni, a un passo dagli '80, finiva il mito e iniziava la leggenda.

1861-2011. Fanno 150. E per festeggiare i 150 anni dell'Unità d'Italia, il Gruppo Piaggio ha realizzato una serie speciale di Vespa PX 150, un veicolo esclusivo, caratterizzato da un'elegante livrea bianca su cui spiccano gli inserti in verde-bianco-rosso del tricolore italiano che decorano le fiancate e lo scudo. La ruota di scorta, in puro stile Vespa, trova posto nella fiancata sinistra.

Il cambio manuale a quattro marce al manubrio è elemento di garanzia e, insieme, indice di qualità e di curiosità per chi ancora non sia ben informato sull'universo Vespa. Insomma, un design inconfondibile e al di sopra di ogni moda, ad un prezzo invariato rispetto al modello di serie: 3.550 Euro. Si può fare.

  • Fonte:
  • motoblog.it

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017