Excite

In auto con il cane: le regole da seguire

  • infophoto

Sempre più spesso i nostri "fidi amichetti" ci accompagnano negli spostamentiin automobile, a volte per una bella gita al mare o una passeggiata al parco, altre per un blitz dal veterinario... La legge è chiara: l'art. 169 del Nuovo Codice della Strada consente di trasportare liberamente in auto un solo cane, purché non costituisca pericolo o intralcio per il conducente dell'auto (quindi deve stare comunque sul sedile posteriore). Tuttavia, la soluzione di far viaggiare il nostro cane nel vano posteriore dell'automobile - con una griglia di separazione dall'abitacolo -, sebbene sia dettata dal Codice della Strada, non è sicura in caso di incidente stradale.

Alcune regole da seguire

Il cane libero nell'abitacolo, in caso di frenata improvvisa può procurarsi ferite anche gravi: la decelerazione a volte è talmente violenta che l'animale viene letteralmente proiettato contro il parabrezza, con conseguenze tutt'altro che piacevoli. Peggio quando i vetri - in seguito all'urto - vanno in frantumi: l'animale ha una via di fuga e, spaventato dal rumore, non troverà migliore soluzione che abbandonare l'automobile, rischiando così di essere investito o di perdersi.

Pericolo estivo!

Altra regola fondamentale: nei mesi estivi (quando il caldo va dai 30° ai 40°) non lasciare mai un cane libero nell'abitacolo dell'auto parcheggiata: anche qualche centimetro di finestrino aperto infatti non è sufficiente considerato che sotto il sole cocente la vettura raggiunge in breve temperature sino ai 60°! d'estate come d'inverno, i nostri amici hanno chiaramente anche esigenze variegate, fisiologiche o alimentari che siano. Sarà bene fare una sosta ogni due o tre ore, durante gli spostamenti a lungo raggio e provvedere al cibo e l'acqua dei nostri cagnolini.

L'alimentazione e...

Prima di partire, il cane deve mangiare, ma non troppo. Meglio che affronti il viaggio con lo stomaco leggero, quindi attenti alle razioni di cibo, che dovranno essere equilibrate e poco condite. Se durante il viaggio l'animale ha reazioni strane, sta male o sbava, può essere il trauma causato dallo spostamento. In genere se il cane non è abituato e si impaurisce si può tentare di rasserenarlo sistemandolo sulla sua coperta o proponendogli un gioco che è abituato a fare in vostra compagnia, abitualmente.

Nota bene: impedite al cane di mettere il muso interamente fuori dal finestrino, soprattutto se è inverno. Potrebbe prendere un colpo d'aria o un'otite, perchè il muso e le orecchie sono parecchio delicati. Sì, sembra proprio di avere a che fare con un bambino...

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017