Excite

Spot sicurezza stradale in Irlanda: tv censura campagna shock sugli incidenti con bambini (VIDEO)

  • Youtube

Il messaggio non poteva essere più esplicito per una campagna pubblicitaria destinata agli automobilisti meno prudenti, ma la visione dello spot scelto dalle autorità irlandesi in tema di sicurezza stradale è sconsigliata ai deboli di cuore.

Mistakes, lo spot shock contro l'eccesso di velocità

Ci sta tutto, a guardare la successione davvero traumatica delle immagini montate nel video shock commissionato dal Dipartimento dell’Irlanda del Nord, il divieto di trasmissione del filmato in fascia oraria protetta, ovvero sino alle 9 della sera, per impedire ai più piccoli di assistere ad una ricostruzione piuttosto cruda di quanto periodicamente accade sulle strade a causa dell’eccesso di velocità.

Convinto della necessità di puntare sull’emozione del pubblico televisivo e del web, il ministro competente del governo irlandese Mark Dukan ha posto l’accento sulla percentuale troppo alta e per questo intollerabile di vittime in tenera età degli incidenti stradali, sovente provocati dalla classica combinazione tra guida distratta e accelerazioni fuori controllo dell’automobilista: “Ci sono false convinzioni da parte dei conducenti” sostiene il rappresentante del governo dell’Irlanda del Nord, deciso a combattere il fenomeno delle morti sull’asfalto con questa ed altre campagne a colpi di spot e messaggi ad alto tasso di emotività.

(Campagna per la sicurezza stradale, pubblicità shock commissionata dal Dipartimento dell’Irlanda del Nord)

Nel video shock diffuso da diversi giorni sui media nazionali e condiviso in rete da migliaia di utenti dotati di attenzione al tema della sicurezza stradale, si vede un gruppo di bambini prepararsi per un pic-nic in mezzo alla natura, in un clima allegro e sereno interrotto bruscamente dall’arrivo di un fuoristrada impazzito, diretto a tutta velocità verso la giovanissima comitiva senza possibilità di salvezza.

L’impatto sulla sensibilità di chi guarda lo spot è devastante, anche perché i numeri resi noti dall'esecutivo irlandese corrispondono alla composizione di una classe di scuola elementare, come esplicitamente evocato nel messaggio pubblicitario in questione.

Dal 2000 ad oggi, infatti, sono ben 28 i bambini uccisi sulle strade dell’Irlanda del Nord da incidenti automobilistici dovuti ad un eccesso di velocità ed a una condotta non abbastanza prudente del conducente.

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017