Excite

Volkswagen Bulli Concept

Se cercaste Volkswagen Bulli sul dizionario automobilistico, trovereste che questo nome appartiene ad un noto minivan dell'azienda di Wolfsburg: una vettura di quelle che diventano iconiche e che non si scolleranno mai la fama di dosso. Perché ne parliamo oggi? Perché la casa automobilistica tedesca Volkswagen ha presentato un'inedita concept car che si chiama proprio Bulli al Salone di Ginevra 2011: si tratta di una monovolume di dimensioni compatte, che per forma e stile rimanda a quell'illustre antenata; anche se, sotto la carrozzeria dal sapore d'antan, si cela una meccanica modernissima (ed ecologica).

Guarda le foto

La nuova Volkswagen Bulli Concept viene equipaggiata infatti con un motore elettrico da 85 kW (circa 115 cavalli) e 270 newtonmetri di coppia massima: la nuova Bulli può toccare la velocità massima di 140 chilometri orari e può passare da zero a cento in 11,5 secondi (con un cambio automatico che gestisce la potenza). Non ci sono informazioni riguardo all'autonomia della geometria elettrica di Volkswagen Bulli Concept, ma sappiamo che a fornire l'energia è un pacchetto di batterie agli ioni di litio da 40 kWh.

Lunga 3,99 metri, larga 1,75 metri, alta 1,70 metri (ecco spiegata la forma piuttosto squadrata), la nuova Volkswagen Bulli può accogliere sei occupanti all'interno dell'abitacolo, sistemati su tre file di sedute reclinabili: lo spazio di carico, infatti, è variabile e può aumentare dai 370 litri standard alla volumetria massima pari a 1.600 litri. Non è la prima volta che Volkswagen ci propina una concept car con queste sembianze: una monovolume compatta che ricorda il Volkswagen Bulli d'un tempo. Siamo speranzosi che questa Bulli Concept sia solo il preambolo di una vettura da produzione (che sarà dotata anche di motori a benzina e diesel tradizionali).

Foto: WorldCarFans

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017