Excite

Volkswagen, in Italia 709mila auto coinvolte nello scandalo emissioni. Delrio: 'Consumatori truffati'

  • Twitter @ilmessaggeroit

Gli effetti dello scandalo emissioni Volkswagen stanno coinvolgendo a cascata tutti gli anelli, piccoli e grandi, dell’indotto del mercato automobilistico legato alla prestigiosa casa costruttrice tedesca ed anche in Italia la conta dei danni è ufficialmente iniziata.

Volkswagen, scandalo emissioni truccate: l'Ad Winterkorn si dimette

A riferire sulle ricadute negative della crisi del grande gruppo motoristico travolto dalle inchieste su filtri truccati e raggiri ai sistemi di controllo anti-inquinamento è stato oggi il ministro dei Trasporti Graziano Delrio, che nel corso di un’audizione in Commissione alla Camera dei Deputati ha informato parlamentari e opinione pubblica delle ultime notizie acquisite dal governo in merito al potenziale impatto dello scandalo Volkswagen dentro i nostri confini.

Stando ai dati forniti alle autorità competenti dalla stessa azienda colpita dalla “bomba” delle emissioni inquinanti, in Italia si registra un numero di automobili in circolazione pari a 709.712 unità e tutte le macchine interessate dai problemi ai filtri saranno sottoposte al programma di richiami in officina con prima tappa prevista tra circa due mesi, a gennaio del 2016.

(Scandalo emissioni truccate Volkswagen: fine di un mito a quattro ruote? Video)

Gli ultimi ritiri di vetture (si inizierà da quelle con cilindrata 2.0, passando poi alle auto 1.6 per finire con le 1.2) dovrebbero scattare entro il 30 novembre del prossimo anno, mentre secondo l’esponente dell’esecutivo Renzi anche i cosiddetti veicoli di Stato verranno al più presto prelevati per le verifiche campione disposte dal Ministero dei Trasporti a garanzia dei consumatori.

Ammonta ad almeno un miliardo e mezzo di euro, ha precisato Delrio rispondendo alle domande dei componenti delle commissioni riunite a Montecitorio, il valore complessivo dell’indotto italiano della Volkswagen limitatamente alle stime delle commesse per il gruppo di Wolfsburg, senza calcolare le ricadute (difficilmente quantificabili) dello scandalo emissioni sulla componentistica.

L'ex sindaco di Reggio Emilia ha infine assicurato la massima severità del Ministero nei confronti di tutti gli operatori che in futuro violeranno le norme sul commercio di veicoli non coperti da omologazione”, promettendo severe sanzioni a carico dei trasgressori.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017