Excite

Volkswagen, scandalo emissioni: l'Ad Winterkorn si dimette

  • Getty Images

Travolto dallo scandalo, l'amministratore delegato di Volkswagen, Martin Winterkorn, ha annunciato le proprie dimissioni. Lo ha fatto in una nota in cui si è detto sotto choc per quel che è accaduto nei giorni scorsi.

E sì che una idea di quel che stava succedendo nei tubi di scarico delle auto dalla doppia W, pure doveva averla, ben prima che il bubbone scoppiasse.

Volkswagen, 11 milioni di auto inquinanti

'Volkswagen ha bisogno di riavviarsi, di avere una nuova alba', ha affermato in un comunicato stampa Martin Winterkorn 'voglio aprire la strada a questo nuovo inizio con le mie dimissioni'.

Martin Winterkorn cade dalle nuvole e spiega di sentirsi choccato per quel che è venuto fuori nei giorni scorsi, i dati delle emissioni truccati grazie ad un software, 11 milioni di veicoli richiamati, miliardi di euro persi in borsa e uno scandalo che ha coinvolto il mondo della politica e dell'alta finanza.

Niente. Winterkorn non ne sa assolutamente nulla. Non c'era e se c'era dormiva, insomma. E la tendenza alla pennichella mentre tutt'intorno accade di tutto e di più, il buon Martin la tradisce in un passaggio del comunicato in cui scrive: 'Resto senza parole davanti alle irregolarità che avvenivano nella Volkswagen, non riesco a crederci'.

'Il processo di trasparenza ha bisogno di andare avanti' le parole di Winterkorn il quale ha bisogno, evidentemente, di sapere che se 11 milioni di veicoli sono o saranno ritirati, beh forse è perché la bandiera della trasparenza era ammainata già da un po'.

A scanso di equivoci, Winterkon ribadisce infine di non essere coinvolto nello scandalo Volkswagen. 'Non so nulla, non ho mai compiuto atti illegali, né ero a conoscenza di illeciti prima che lo scandalo scoppiasse'.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017