Excite

Volvo Sartre: arriva l'auto col pilota automatico

  • YouTube

Sartre, filosofia vincente. Il nome scelto sembra fatto apposta. Invece, è semplicemente un acronimo. Volvo SA.R.TR.E. > Safe Road Trains for the Environment (convogli stradali sicuri per l'ambiente), ovvero l'auto senza pilota. O, se preferite, col pilota automatico.

Non confondetela con KITT...

Fa tenerezza pensare a quella vocina meccanica che esclamava: "Michael, dove sei?". Il celebre telefilm americano "Knight Rider" (Supercar, in Italia), dove l'eroe-protagonista non era l'attore principale (David Hasselhof), ma una Pontiac Firebird Trans Am, meglio conosciuta come KITT. A guardarla così, invece, questa innovativa e originale Volvo Sartre ricorda di più la Google Car: dopo l'esperimento Made in USA (pensato soprattutto per i non-vedenti), adesso anche in Europa un progetto analogo. Volvo ha effettuato con successo un test con tre auto e un camion dotati di pilota automatico sulle strade della Spagna. Nel dettaglio, il sistema Volvo di guida autonoma e assistita consente viaggiare su un'auto che guida da sé o, meglio, segue fedelmente un leader, un convoglio robotizzato.

Guarda il video della Volvo Sartre

Come funziona? Radar e wireless

"A tirare la volata" un camion pilotato da un conducente adeguatamente istruito a gestire questo convoglio di vetture che gli si accodano lungo una rotta preordinata. La distanza fra un veicolo e l'altro è fissa (circa 6 metri), così come la velocità di crociera (siamo sui 90 Km/h) e la direzione. Varia solo la corsia utilizzata ma, ogni variazione di ciascuno fra questi fattori è gestita in autonomia dall'automobile: va seguita fedelmente la volontà del leader, questo è imprescindibile. Non casuale la scelta del camion come leader della corsa si è scelto un camion, in considerazione del fatto che l'autista ha una posizione di guida elevata per una buona visuale.

I vantaggi (e gli svantaggi...)

Nebbia e maltempo non faranno più paura, grazia al nuovo sistema di sicurezza adottato da Volvo: Sartre è capace, infatti, di reagire in 10 millisecondi, per cui qualsiasi tipo di incidente o condizione climatica avversa puo' essere facilmente contrastata. La comodità di una vettura che fa tutto da sola, che si guida da sé: tutto questo dona anche la possibilità di leggere il giornale mentre si è "alla guida", così come inviare sms o mail, senza alcun problema, senza dover per forza fare una sosta all'Autogrill. Inoltre, la guida autonoma consente di ridurre il consumo di carburante fino a circa il 50% in determinate situazioni, contribuendo potenzialmente a ridurre i tempi di viaggio migliorando il flusso del traffico. L'unico svantaggio visibile, tangibile, è l'impoverimento della guida: gli amanti della strada, della velocità, del viaggio in totale autonomia di guida, ci penseranno due volte prima di rivolgersi a Sartre. Non tutti sono amanti della filosofia.

motori.excite.it fa parte del Canale Blogo Motori - Excite Network Copyright ©1995 - 2017